Chiesa Sant'Anna - Chiese sconsacrate

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chiesa Sant'Anna

chiesa di Sant'anna

. (Liddo Schiavo)La chiesa è Sant Anna costruita dopo il terremoto ad opera della famiglia Requisenz a Navata unica pavimentata da bellissime mattonelle di Caltagirone sottostante una cripta nella quale agli inizi degli anni 60 vennero trovati dei cadaveri mumificati di notabili e clero all'uso dei cappuccini Prima dell'Egitto di Saint Claude utilizzata come cimitero dovrebbe contenere un centinaio di morti nelle catacombe che si estendono sotto la chiesa medesima e fino il vicoli Sant'Anna Fino gli inizi degli anni 70 era la sede degli scout del Siracusa 1 La proprietà è indubbiamente dell'Arcidiocesi di Siracusa



Il testo è tratto da:
Architettura religiosa in Ortigia
di Lucia Acerra
stampato nel 1995
da: EDIPRINT  
  
CHIESA DI S.  ANNA  
via S. Anna

    



 

È ubicata in via G. Zummo e in una lapide conservata nel vestibolo si legge: "Questa cappella fu fundata et dotata da Lucrezia Gaudio per suo figlio Ger. Qui sepulto vedi alii atti del notaro Giacomo Maso 4 novembre 1604 et XXI IANU 1607".
La costruzione secentesca, probabilmente durante il terremoto del 1693 dovette subire gravi danni per cui la ricostruzione avvenuta nel 1727 ha dato alla chiesa ora esistente veste settecentesca come dimostra l'ampio portale. Sull'architrave della porta leggiamo che la nuova chiesa fu dedicata a S. Anna e all'Immacolata. La chiesa ricopre una superficie di quasi 300 mq, è ad una navata e comprende un vestibolo e una torre campanaria. La cripta, scavata nella roccia, doveva probabilmente essere un ossario come farebbe pensare il lucernario posto al centro. Dalla Cronaca di A. Privitera sappiamo che la campana della chiesa proveniva da S. Giovanni di Dio e i sacri arredi dal soppresso monastero di Montevergine. In questa chiesa il 30 gennaio 1718, si costituì con atto del notaio G. Polizzi la congregazione di S. Anna, Associazione di mutuo soccorso.

Notìzie storiche sulla Chiesa di Sant'Anna
tratto da:Ortygia 2 illustrazione dei quartieri della citt\'e0 medievale di Paolo Giansiracusa (Dicembre 1981)

La Chiesa di Sant'Anna sorge nel quartiere della Turba, in Ortygia. Il suo prospetto settecentesco si affaccia sulla Via Gaetano Zummo ed è caratterizzato da un ampio portale realizzato nel 1727. L'impianto della chiesa è a mononavata e ricopre una superfìcie di circa 300 mq. (compresi i locali annessi). Nel vestibolo, sotto la torre campanaria, è conservata una lapide con la seguente scritta:
QUESTA CAPPELLA FU FUNDATA ET DOTATA DA LUCREZIA GAUDIO PER SUO FIGLIO GERo QUI SEPULTO VEDI ALLI ATTI DI NOTARO GIACOMO MASO 4 NOVEMBRE 1604 ET XXI IANU 1607.
La costruzione seicentesca cui fa riferimento la lapide dovette subire danni irreparabili a seguito del terremoto del 1693.
La ricostruzione avvenne nel 1727 e la nuova chiesa fu dedicata a Sant'Anna e all'Immacolata come documenta la scritta latina incisa sull'architrave del portale. Sotto la chiesa c'è una cripta intagliata nella viva roccia; il lucernario centrale, ora chiuso, fa supporre che fosse utilizzata come ossario.
Il PROGRAMMA DI RIUSO prevede:
1) - la creazione di una Cappella dedicata a Sant'Anna nei locali della cripta;
2) - la creazione di un ambiente per assemblee nel vano della Chiesa da potere utilizzare per attività associative e di quartiere.
3) - la creazione di un dopo-scuola pomeridiano gratuito nei locali annessi;
4) - la realizzazione di una serie di azioni di solidarietà che servano a studiare e risolvere i problemi delle famiglie bisognose di Ortygia.


Il campanile visto dallìalto (foto Andrea Sciavo)
  




 


 
Torna ai contenuti | Torna al menu