Maiore Francesco da Noto - Siracusa era

Vai ai contenuti

Menu principale:

Maiore Francesco da Noto

SIRACUSANI DECORATI

MAIORE Francesco da Noto Aviere Scelto Medaglia d'Oro al V.M. (alla memoria)
«Addetto intrepido specialista di velivolo aerosilurante, esentato dal servizio, per le ferite riportate, chiedeva al proprio comandante in procinto di partire per una nuova missione, la concessione di poterlo ancora seguire e l'onore di far parte ancora una volta dell'equipaggio. Assecondato nel suo desiderio, incurante delle raffiche della caccia avversaria che colpiva gravemente l'apparecchio, impavido e sereno partecipava, in piena comunione di spirito col proprio comandante ad una epica gesta: il lancio dell'apparecchio in fiamme e del siluro contro una nave nemica che veniva colpita e incendiata» Cielo del Mediterraneo, luglio 1942

A RICORDO PERENNE
DELLA
MEDAGLIA D'ORO
MAIORE FRANCESCO DI SALVATORE
AVIERE SCELTO FOTOGRAFO
NOTO
ISCRIVENDOLO SUPERBA NELL'ALBO DEI SUOI EROI



"INTREPIDO SPECIALISTA DI VELIVOLO SILURANTE GIÀ DECORATO
SUL CAMPO, ESENTATO DAL SERVIZIO PER LE FERITE RIPORTATE
IN PRECEDENTI AZIONI, CHIEDEVA L'INDOMANI AL PROPRIO
COMANDANTE, IN PROCINTO DI PARTIRE PER UNA NUOVA MISSIONE,
LA CONCESSIONE DI POTERLO ANCORA SEGUIRE E L'ONORE DI FAR
PARTE ANCORA UNA VOLTA DELL'EQUIPAGGIO. ASSECONDATO NEL SUO
DESIDERIO, INCURANTE DELLE RAFFICHE DELLA CACCIA AVVERSARIA,
CHE NEL TENTATIVO DI OSTACOLARE L'IMPRESA COLPIVA
GRAVEMENTE L'APPARECCHIO, IMPAVIDO E SERENO PARTECIPAVA,
IN PIENA COMUNIONE DI SPIRITO COL PROPRIO COMANDANTE AD
UN'EPICA GESTA, IL LANCIO DELL'APPARECCHIO IN FIAMME E
DEL SILURO CONTRO UNA NAVE NEMICA CHE VENIVA COLPITA E
INCENDIATA. PRECIPITAVA QUINDI GLORIOSAMENTE CON IL VELIVOLO
IN MARE, NELLA LUCE DI UNA NUOVA SUPERBA VITTORIA
DELL'ALA ITALIANA"

CIELO DEL MEDITERRANEO 11-12 NOVEMBRE 1942


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu