Madonna di Porto Salvo - chiese demolite Siracusa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Madonna di Porto Salvo

CHIESA DEDICATA ALLA MADONNA DI PORTO SALVO

documentazione pdf di Federico Fazio

Il testo è tratto da:
Architettura religiosa in Ortigia
di Lucia Acerra
stampato nel 1995
da: EDIPRINT  
  

CHIESA DI PORTO SALVO  
forte Campana

 



Era adiacente al baluardo Campana di cui il 14 luglio 1874, una delibera comunale ne stabilisce l'abbattimento, ed apparteneva alla Congregazione dei marinai. La demolizione della chiesa iniziò il 31 maggio 1879 per permettere la costruzione della nuova Dogana. La campana fu acquistata per la chiesa dello Spirito Santo e l'organo per la cappella del Crocifisso nel Duomo.

  

  
 Testo e  immagini  tratte da:
MEMORIE SIRACUSANE
di: Pasquale Magnano
EDIZIONI DELL'ARCHIVIO STORICO
DELLA CURIA ARCIVESCOVILE  
  
SI GETTA A TERRA LA CHIESA DI PORTO SALVO, E S'INNALZA LA DOGANA
La chiesa di Porto Salvo era situata rimpetto alla prima porta d'uscita alla marina, attaccata al baluardo Campana. In essa vi erano cinque altari : apparteneva alla Congregazione dei marinari. Nell'està del 1877 venne spogliata delle sacre immagini, degli altari, del bell'organo nuovo... di tutto. La campana col prezzo di onze 10 fu venduta alla Confraternita dello Spirito Santo, che la situò nel suo campanile.
Monsignor Lavecchia operò molto perché non si abolisse questa chiesa; ma tutto fu inutile. Al 31 di Marzo 1879 si cominciò a gettarla a terra ; e negli ultimi di Aprile, detto anno, nello stesso locale si die principio alle fabbriche della nuova Dogana. L'ingegniere ne fu un tale di Bottassi.
L'organo di detta chiesa nel Gennaro del 1882, al prezzo di 450 lire, fu comprato dai Capitolari; e fu situato nella tribuna della cappella del Crocifisso, alla Metropolitana.  


 
Torna ai contenuti | Torna al menu