Sculture parlanti - cosa ho fatto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sculture parlanti

LO SCULTORE

documentazione pdf


FUMMO CREATI IMPERFETTI MA TENDENTI ALLA PERFEZIONE
n.61 Anno 1996. Dal principio alla fine e oltre. Un puntino luminoso al centro di un quadrato. L’uomo creato imperfetto ma tendente alla perfezione. La scala impervia e in salita, lastricata di difficoltà è la via che deve percorrere ogni essere umano dalla nascita alla morte. La luce indica Il percorso illuminato da Dio che si manifesta rifiutato dal mondo che lo disconosce. Il tunnel in fondo al quale vi è la luce testimoniata da chi si risveglia dal coma è rappresentato con Il punto interrogativo. Solo allora riusciremo a vedere Dio. Rimane il dubbio o la non completa certezza che questo avvenga. Scultura lignea, altezza 90cm, eucalipto.



IL MALE E’ INSITO IN OGNUNO DI NOI E CONVIVE CON IL BENE
È l’uomo nella sue essenza che è prigioniero del maligno.
n. 58 Anno 1995. Il drago dentro. Peccato d’origine. Il drago è all’interno
dell’essere umano. Scultura lignea, 70 cm, Essenze noce e faggio, incollati
e scolpiti. Verniciatura naturale




MA NON SIAMO SOLO ESTERIORITA’ O SCHELETRO E LO SPIRITO CHE E’ IN NOI CI FARA’ RITORNARE ALL’ALFA NELL’ETERNO INFINITO
Non la sagoma esterna dell’apparire, ne lo scheletro ma le idee ed il fare rimarranno eterni
n.59 Anno 1996. Eterni nell’essere. Scheletro, polvere sei e … Scultura lignea,
altezza 100 cm, tecnica mista, legno noce assemblato, piegato a caldo e
scolpito, verniciato naturale




E SAREMO GIUDICATI E RICORDATI PER I NOSTRI COMPORTAMENTI DURANTE LA VITA
n. 22  Anno 1992. Dimmi come fai e ti dirò chi sei. Atteggiamenti dell’uomo nel corso della vita che è lastricata di difficoltà ed i passaggi sono pochi, aspri e stretti. Alcuni uomini in vetta, si chinano ad aiutare altri. Chi cerca di svicolare senza voler affrontare le difficoltà, chi si disinteressa degli altri, chi rinuncia a combattere, chi si adagia e crede di aspettare imbelle la volontà di Dio. Pala lignea, ulivo naturale,(a sx bronzata), altezza 90 cm.



PURTROPPO STIAMO ANNEGANDO ATTORNIATI DAI PESCECANI
n. 49 anno 1994. Amara realtà. Stiamo annegando attorniati dai pescecani.
Bassorilievo, misura 35x50 cm, marmo rosa del Portogallo.





ANCHE SULLE ROVINE DELLA NOSTRA CITTA’ VOLTEGGIANO
AVVOLTORI E CORVI
N. 80  Anno 1999. SPQS in rapacium ore. Avvoltoi e corvi sono sulle rovine della città. Il tradimento è stato perpetrato all’interno del palazzo
Tutto tondo dimensione 30x30x20 cm, pietra bianca di Modica



COSI’ COME LA SICILIA, INCATENATA ALL’ITALIA INDISSOLUBILMENTE, STA BRUCIANDO TRA LE FIAMME, MA COME UNA FENICE PRIMA O POI RISORGERA’
N. 65 Anno 1997. Sperare oltre la logica. La Sicilia sta bruciando tra le fiamme
alla fine, come la fenice risorgerà. Scultura lignea, altezza 70 cm, mogano
e abete assemblato e colorato. Verniciatura a tecnica varia. Uccello
stilizzato e variopinto in posizione centrale. I contorni della Sicilia tra le
fiamme e incatenata all’Italia




COME ALLORA IL CRISTO, COSI’ L’UOMO DI BUONA VOLONTA’
CONTINUA AD ESSERE CROCIFISSO CON LA MENZOGNA
n.100 anno 2001 “inchiodato ad una menzogna”   La croce è sostituita dalle lettere “ JNRJ ” La scusa trovata per crocifiggerlo. Ti sei fatto Re dei Giudei. Legni ciliegio e mogano verniciato naturale.



L’ANTICA CONCEZIONE DELLE ARMI DEL POTERE E DEL DENARO
STA FACENDO MORIRE L’UOMO, LA SPERANZA E DIO
n. 76 Anno 1999. Contro di lui. La vecchia concezione del potere delle armi e del denaro sta facendo morire l’uomo la speranza e Dio. Bassorilievo 25x50 cm, legno mogano verniciato e colorato ad olio.





I DON CHISCIOTTE SONO ANCORA DI MODA E INCAZZATI
SFASCIANO I MULINI A VENTO E INFILZANO I RAPACI
n.88 Maggio 2000. La rivincita di Don Chisciotte. Ultimo capitolo inedito
del romanzo Don Chisciotte della Mancia. Il cavaliere errante stanco di
essere considerato il perdente per antonomasia esce dalle pagine del libro
di Cervantes e forte delle sue idealità finalmente vince il mostro
trafiggendolo e distrugge il mulino a vento. La GIUSTIZIA trionfa
Legno mogano, noce, frassino, rovere, faggio e betulla verniciati, altezza 105 cm.



ANCHE ATHENA, DEA DELLA SAPIENZA, SPEZZA LA LANCIA E TOGLIE LA CORONA ALL’ACQUILA CHE SI DIFENDE
n. 63 Anno 1997. Quando sarà? Athena dea della sapienza, spezza la lancia e
toglie la corona all’aquila che si difende -. La dea Athena con l’immagine della medusa sullo scudo, nell’atto di togliere la corona all’aquila, emblema del potere imperiale di sempre e del comune di Siracusa oggi, con il lucertolone, simbolo di Palazzo Vermexio sede del comune. Il ramoscello d’ulivo e la lancia completano gli attributi di Athena. Tutto tondo, altezza 30 cm, pietra bianca di modica.



IN QUESTA SITUAZIONE NESSUNO DI NOI PUO’ DEFILARSI
INVOCANDO LA FORCA PER GLI ALTRI CREDENDO E DICENDO DI AVERE LE MANI PULITE
n. 48 Anno 1994. Mani pulite. Chi non ha peccato scagli la prima pietra. Affermare di avere le mani pulite e la coscienza tranquilla invocando la forca per gli altri è mentire perché nel sistema tutti hanno approfittato. Gli occhi del mondo ci guardano interrogandoci. Misura 35x70 cm, legno noce verniciato naturale.



E, QUINDI, VENTO IN POPPA, OGNUNO DIRIGA LA SUA VELA
SCEGLIENDO LA DIREZIONE IN CUI ANDARE
n. 115 Anno 2004 ricerca del proprio ideale. Lo spirito dell’uomo, controllando l’insieme di emozioni sceglie la direzione del vento orientando la vela verso la realizzazione dei suoi sogni, verso l’ideale. 1,40x1,10, legni vari assemblati e scolpiti.




PER VOLARE LIBERI DALLE GRATE E DAI CONDIZIONAMENTI
n. 37 Anno 1993. Sogno di libertà. Il sogno d’ogni uomo di volare liberandosi dagli orpelli. Scultura lignea, dimensioni 100x100 cm, tecnica mista, mogano e faggio verniciato naturale.




CHI HA POTERE SUL PALAZZO NON PUO’ VOLARE
SE HA SCHELETRI NELL’ARMADIO
n. 66 Anno 1997. Constatazione. Gli uomini che hanno potere nel palazzo, non possono volare se hanno scheletri incatenati negli armadi -. L’aquila rappresenta il potere dell’uomo sull’uomo, l’imperialismo tramandato ed ereditato da chi esercita potere sul Palazzo Vermexio, sede del consiglio comunale di Siracusa.La catena e lo scheletro i compromessi che impediscono l’emancipazione degli uomini che governano la città. Statua lignea, altezza 200 cm, mogano e abete assemblati e scolpiti. Verniciatura naturale e tecnica mista.



I RICCHI LADRI CHE ARTIGLIANO LE RICCHEZZE DEL MONDO,

PRIMA O POI FINIRANNO IN PADELLA NELLE MANI DEI CARABINIERI.
n. 81 Anno 1999. Dalla parte dei poveri. I porci che artigliano le ricchezze del
mondo alla fine finiranno in padella. Tutto tondo, dimensioni 40x20x20 cm.
pietra bianca di Modica.



A CONDIZIONE CHE TORNIAMO BAMBINI
NELLE MANI DEI QUALI E’ LA PACE
n. 23 Anno 1992. Speranza nei bambini. La pace è nelle loro mani nonostante la nostra cultura li faccia nascere bacati. Un bambino impegnato a giocare con una colomba. Il suo corpo è cavo ed indica il marciume. Appena concepito,
prima ancora di essere partorito, assimila gli umori e si domanda se
l’umanità che lo circonda lo accetterà. Peccato originale. Statua lignea, altezza 80 cm, carrubo verniciato naturale.




E REALIZZARE LA SPERANZA CHE I NASCITURI, COME LE GAZZELLE, NON DOVRANNO PIU’ CORRERE PER NON ESSERE MANGIATI DAI LEONI
n. 109 Anno 2002. Realtà amara che i nuovi nati cambieranno.Ulteriore gesto d’amore in attesa del nascituro.Cosa sarà la creatura che nascerà?Un leone in cerca di preda, oppressore, o una gazzella che dovrà correre per non essere divorata, oppressi? Tutto tondo, alt. cm 50, calcite naturale.



PERCHE’ FINALMENTE IL CONTROLLO EQUILIBRATO DEL BIMBO E DELLA BESTIA CHE E’ IN NOI CI FARA’ TORNARE ALLA SAGGEZZA
n. 108 - 2002 - La saggezza è controllo equilibrato del bimbo e della bestia che
abbiamo dentro Alt.cm 40, calcite naturale.





E IL MONDO RITROVERA’ L’AGOGNATA ARMONIA
NELL’AMORE UNIVERSALE
Anno 2004 n.117 L’armonia. Dal pentagramma, le sette note e la chiave di
violino. Musica , colori e luce verso l’infinito. Legno piegato a caldo.






 
Torna ai contenuti | Torna al menu