Via Consiglio reginale - ortigia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Via Consiglio reginale

DUOMO

La Via Consiglio reginale va dai nn. 2 - 4 di via Roma ai nn. 18 - 20 di via S. Landolina
è così chiamata perchè li vi era ubicata lal Camera Reginale
per saperne di più:http://www.antoniorandazzo.it/palazzidipregio/camera-reginale.html
il colore giallo indica il quartiere medioevale Duomo
(tratta dalla piantina di Paolo Giansiracusa)


foto di Roberto Capozio

stralcio mappa piano regolatore

in dialetto conosciuta come "VANEDDA A NIVI" in quanto prima della guerra c'era un negozietto dove vendevano bibite varie fatte con la neve provenienti dalle "neviere degli iblei" per lo più Buccheri


questo piazzale attualmente chiamato corte degli Avolio, un tempo era il cortile Avolio il palazzo magnitizio venne distrutto dai bombardamenti del 1943 e successivamente demolito.(vedi piantina sopra)


sul lato destro della via da non dimenticare il retro del magnifico palazzo Gargallo-Interlandi, vedi:
http://www.antoniorandazzo.it/palazzidipregio/palazzo-gargallo.html
questa dovrebbe essere la corte degli Avolio vista dall'alto. Non ricordo chi la postò.



gli Avolio erano imparentati con una nobile e potente famiglia, gli Adorno:

(ADORNO) Un altro ramo lo troviamo a Siracusa dove prima appartenne al ceto borghese e ricoprì la carica senatoria come rappresentante del ceto cittadino; a ricoprire questa carica fu CARMELO Adorno negli anni 1746, 1754 e 1757. Successivamente questa famiglia entrò nella nobiltà cittadina, e GIOVANNI Adorno ricoprì la carica di Senatore nell’anno 1796. A Siracusa ci furono altri Adorno, ma degno di ricordo è GIORGIO Adorno, patrizio genovese, cavaliere dell’Ordine di Malta, morto in Sicilia dopo il 18 Settembre del 1565; questo Giorgio lasciò una discendenza ancora residente in Siracusa che, successivamente si imparentò con gli Avolio (ancora oggi si trovano testimonianze nella corte degli Avolio situata nell'isola di Ortigia).


UN FAMOSO COMPONENTE DELLA FAMIGLIA:

VEDI ANCHE:http://www.antoniorandazzo.it/siracusani/avolio-corrado.html

Avòlio, Corrado
Enciclopedie on line
Avòlio, Corrado. - Dialettologo (Siracusa 1843 - Noto 1905). Garibaldino nel 1860, di professione farmacista e insegnante di scienze naturali, dall'interesse per la poesia popolare siciliana (Canti popolari di Noto, 1875) passò allo studio scientifico, con un metodo profondamente innovativo, di quei dialetti, contribuendo alla loro conoscenza con una Introduzione allo studio del dialetto siciliano (1882) e con un Saggio di toponomastica siciliana (1898).

foto galleria Roberto Capozio
 
Torna ai contenuti | Torna al menu