Francofonte disegni - Sicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Francofonte disegni

SIRACUSA > FRANCOFONTE

Tav. XII.
Caserma dei Reali Carabinieri di Francofonte.



( Da L'INGEGNERIA MODERNA — Anno VIII N. 1 ).
Sin dal 1900 l'Ufficio tecnico provinciale di Siracusa aveva redatto il progetto di ricostruzione della Caserma dei RR. CC., perchè il vecchio convento, a tal uso adibito, non presentava più le necessarie garenzie di solidità e quindi non abitabile. Ma le due tendenze diverse manifestatesi in seno all' Amministrazione, se convenisse cioè costruire il fabbricato a nuovo utilizzando il materiale ricavabile dalla demolizione, oppure affittare una casa privata da adattarsi a Caserma, influirono grandemente nel ritardo dei lavori, i quali poterono appaltarsi verso la fine del 1 905 alla impresa Cultrera Giovanni Alessio da Francofonte.
Il fabbricato ha 1' area di circa mq: 300,00 e si eleva su parte della superficie che occupava l'antico convento, avendo per confini: a Nord e ad Ovest la via Savonarola, a Sud la Piazza Umberto I. e ad Est il residuale convento di proprietà comunale.
Il materiale adoperato pel rivestimento esterno delle murature e per la decorazione dei prospetti, proviene dalla cava Roccarazzo che fornisce la pietra da taglio arenaria compatta di colore giallo scuro.
Del progetto pubblichiamo il prospetto in piazza Umberto I. che è tutta opera del nostro valoroso collaboratore Gaetano Avolio, il quale sebbene ebbe l'incarico della parte architettonica, dovette apportare anche modificazioni alla planimetria. L'opera fu dalle stesso contabilizzata.
L'importo totale dei lavori ascese a L. 21.340 del lorde del ribasso d'asta, così distinto:
Demolizione e sgombro di materiali . . L. 737,7
Spianamento di roccia per l'impianto dell'opera » 156,5
Muratura di pietra e malta di calce e sabbia vulcanica » 3648,8
Pietra vulcanica ........ » 316,1
Pietra da taglio arenaria della cava Roccarazzo   » 2785,00
Pietra da taglio calcare di Palazzolo » 46,00
Muretti di pezzottelli arenarii per divisioni » 2625,00
Volte e controvolte di pietrame e gesso » 2005,
Lavori di scorniciatura » 300,
10. Travatura di ferro, bulloni e tiranti . . * 309,
1 1. Pavimenti » 1 100,
Intonachi interni ed esterni .... » 1828,
Ferro fucinato per grate e parapetti . » 952,
Tettoia completa  » 875
Invetriate, imposte, succieli e brachettoni » 2530
Lavori a stima . . . . . ... » 580;
Lavori diversi  » 540
Totale L. 21340



TaV. XXXV. XXXVI.
Progetto di riforma della casa della sig.a Gaudioso a Francofonte.



La Sig.ra Gaudioso proprietaria di una casa ad un piano in Francofonte, volle studiato un progetto per la elevazione di un secondo piano e per la riforma e consolidamento del prospetto prospiciente nella piazza principale del paese.
Il disegno del nuovo prospetto debitamente quotato e quello della pianta del 2. piano, non richiedono chiarimenti.
Il coperto fu previsto a terrazza,
L'opera fu preventivata per L. 9500.00 cioè:
Demolizioni L. 217,80
Opere murarie ...» 5000,50
Opere di legname . . » 2053,84
Ferro a T e lavorato . . » 770,00
Lavori diversi ...» 1457,86
Tornano L. 9500,00

TAV.11

Edicola per la Famiglia Leonardi a Francofonte, costruita sullo stesso tipo nel cimitero di sortino per conto della famiglia sortino.


(V. le MEMORIE DI ARCHITETTURA PRATICA - Edita F.lli Fiandesio & C. Torino - Anno 1911 - Volume III Fasc. 11 e L'ARTISTA MODERNO di Torino diretto dal Prof. Rocco Carlucci. Anno XI - N. 3 ).
Il nostro collaboratore Architetto Gaetano Avolio di Siracusa, ci ha testé comunicata la fotografia della edicola funeraria da lui progettata e diretta che qui riproduciamo. Essa fu eseguita per incarico del Sig. Avv. Paolo Sortino.
L'area assegnata misura m. 4,50 per lato, con le quattro fronti libere.
Secondo l'uso locale i colombari sono disposti internamente, fuori terra nei fianchi, con cinque posti per parte, aventi ciascuno superficie di m. 2 X 0,50.
Attraverso il cancellino d'ingresso si vede un piccolo altare addossato alla parete di contro. Le finestre superiori sono ripetute su ogni lato con vetrate a colori. Il pavimento della cappella è rialzato di m. 0,60 dal terreno. L'altezza complessiva è di m. 7,70. Nella costruzione - molto accurata secondo 1' abitudine dell'architetto, piuttosto assiduo e rigoroso sorvegliatore - entra specialmente la pietra delle cave di Melilli, che tanto bene si adatta per fini lavori di rivestimento e ornamentazione.
La spesa si aggirò infra le lire 3200.





 
Torna ai contenuti | Torna al menu