Canottieri Ortigia - sport siracusa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Canottieri Ortigia

http://www.ortigiacanottaggio.it/societa/storia



Storia
La storia del Circolo Canottieri Ortigia ha inizio nel lontano 1 928, grazie alla passione di un gruppo di Canottieri che, animato dal grande amore per il mare e gli sport acquatici, fondò questo sodalizio. Il principale animatore di tale iniziativa fu Alberto Scarselli, portatore di una cultura di canottaggio maturata in gioventù nella natia Castellammare di Stabia, il quale, insieme a Pippo D'Aquino, Ciccio Abela e Silvio Guido, fondò il Circolo Canottieri Ortigia, stabilendo la prima sede della società ai "Sette Scogli" fra la capitaneria di Porto e la Fonte Aretusa nella zona nota a tutti i siracusani come "Villetta Aretusa". Il ricovero barche era ubicato presso l'acquario sito nella piazza antistante il passeggio Aretusa.
Tra il 1932 e il 1947 Alberto Scarselli, Pippo Gallo, Pippo Monteforte e Archimede Piazza, con impegno appassionato si adoperano per far vivere il Circolo Canottieri Ortigia trovandogli sede in parte dell'area dell'Idroscalo e della Aeronautica Militare di via Elorina. Fino al periodo bellico la società non svolse attività remiera agonistica. Nell'immediato dopoguerra, essa fece parte del ristretto gruppo di clubs che, pur tra mille difficoltà, rimisero in moto il canottaggio competitivo in Italia, riuscendo anche a conquistare, nel 1949, la quinta posizione nella speciale classifica nazionale e la prima nellaclassifica regionale.


Nel 1951 viene assegnata al circolo siracusano l'organizzazione dei campionati del mare (campionato d'Italia in jole di mare). Dirigenti e atleti, venuti da ogni parte d'Italia, rimasero incantati dall'organizzazione e dall'ospitalità. Il porto grande di Siracusa si confermò un campo di gara ideale, per niente inferiore ai più celebrati d'Italia. Le regate rivelarono i progressi del canottaggio siciliano che fino a qualche anno prima aveva poca importanza in campo nazionale.
Gli anni d'oro ebbero vita breve:purtroppo la mancanza di rincalzi e soprattutto il mancato rinnovamento del parco barche (troppo differenti come peso rispetto a quelle in dotazione di altri circoli remieri) non permisero al circolo canottieri ortigia di riconfermare i grandi risultati ottenuti negli anni precedenti. Tra il 1955 e gli inizi degli anni 80 la società svolse solo un attività amatoriale.
L'attività agonistica riprese nella metà degli anni 80 quando venne costituita una sezione di voga completamente autonoma. Nasce infatti in quegli anni il "Circolo Canottieri Ortigia settore Canottaggio" (31 luglio 1987) con presidente Giosuè Di Natale.


Canottieri Ortigia
Presidenti
Alberto Scarselli 1928-1930  
Francesco Abela  1930-1939
(gestioni commissariali)               1940-1946
Bartolomeo Cannizzo  1947-1951
Giuseppe Gallo  1951-1955
Concetto Lo Bello  1955-1976
Raffaello Caracciolo  1976-1978
Alfredo Risita  1979-1981
Enzo Genovese  1981-1986
Aldo Vancheri  1986-1987

Canottieri Ortigia sez. Canottaggio
Presidenti
Giosuè Di Natale  1987-1995  
Giuseppe Mancuso                         1995-2002
Luigi Salvoldi   2002-2006
Ermenegildo Chessari       dal 2006    


 
Torna ai contenuti | Torna al menu