torrente Porcaria - Sicilia

Sicilia
Sicilia
Vai ai contenuti
Torrente Porcaria

ITALO RUSSO NOTE SUL MEDIO E BASSO CORSO DEL TORRENTE PORCARIA. I “…Nell’antichità un’abbondante presenza d’acqua dolce nei paraggi, fu sempre elemento determinante per la scelta d’un insediamento abitativo”. ( T. MARCON. Acquedotti di Augusta, 1987). Il torrente Porcaria (1) come corso d’acqua è insignificante. Esistono tuttavia almeno tre motivi, che in ogni tempo lo hanno posto all’attenzione degli storici, dei topografi e dei turisti. Il primo motivo è rappresentato dalla profonda e spettacolare forra del Vallone Maccaudo (2), il secondo dalla sua caratteristica foce, o Canale, ed il terzo, il più importante, per il quale si è scritto di più ed in ogni tempo, sia in Italia che un po’ dovunque nel mondo dove la storia della “colonizzazione” greca in Sicilia e nella Magna Grecia fa parte degli interessi culturali, quello di essere stato identificato, da quasi tutti coloro i quali si sono interessati ad esso, storici, geografi, archeologi, antichi e moderni, e ancora contemporanei, per il tucidideo Pantakyas (latino: Pantagia) (3).

Torna ai contenuti