Ispica - Sicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ispica

RAGUSA > ISPICA

Spaccaforno (Spaccafunnu), oggi Ispica, e fa parte della provincia di Ragusa, ma nel 1893, faceva parte del circondariato di Modica che a sua volta faceva parte della Provincia di Siracusa.
Dal 1812 la città Spaccaforno, fu incorporata nel distretto di Modica e nella provincia di Siracusa, dalla quale passò nel 1927 alla nuova provincia di Ragusa. Nel 1934 il Podestà Dott. Dionisio Moltisanti, sulla scia della politica fascista del cambio dei nomi delle città e con l'avallo del prof. Gaetano Curcio, Preside dell'Università di Catania, chiese al governo, a nome della cittadinanza, il cambiamento del nome di Spaccaforno in Ispica. L'autorizzazione era concessa Con Regio Decreto 6 maggio 1935 e pubblicato il 21 giugno successivo.
Il 12 ottobre 1987 Ispica, su iniziativa dell'allora sindaco Dott. Quinto Bellisario, ha ottenuto il titolo di città con decreto del presidente della Repubblica.


Nel 1926 alcuni comuni vennero scorporati dal circondario di Modica fra questi, quello di Spaccaforno, e andarono a formare il nuovo circondario di Ragusa.
Il circondario di Modica fu abolito, come tutti i circondari italiani, nel 1927, nell'ambito della riorganizzazione della struttura statale voluta dal regime fascista. Il territorio venne compreso nella nuova provincia di Ragusa.

Cava d'Ispica

ISPICA Belmonte Montalbano Hernandez a cura di Michelangelo Blanco
ISPICA palazzo blanco 2013
disegni Avolio Gaetano
galleria foto a cura di Michelangelo Blanco e Roberto Capozio
 
Torna ai contenuti | Torna al menu