acquasantiera G. Puglisi - chiese esistenti Siracusa

Chiese esistenti
Chiese esistenti
Vai ai contenuti

acquasantiera G. Puglisi

Duomo Cattedrale
Acquasantiera di Gaetano Puglisi, del 1802, all'ingresso della navata sinistra del Duomo di Siracusa.


l'acquasantiera sistenuta da due putti in marmo bianco statuario fu scolpita nel 1802 dallo scultore Gaetano Puglisi. 
La notizia è riferita da Giuseppe Agnello ed è basata su documenti archivistici dell'Archivio di Stato di Siracusa. 
Sullo scultore purtroppo non sono stati fatti ulteriori studi. 
Contrariamente a quanto si sostiene non era siracusano ma catanese come l'ampia schiera di marmorari che nell'età tardo barocca lavoratono nella Sicilia Orientale.

Negli Archivi di Stato della Sicilia Orientale. Purtroppo nessuno fa più queste ricerche e le notizie rimangono sepolte sotto la polvere.
Gaetano Puglisi fu uno scultore catanese attivo tra la fine del Settecento e gli inizi dell'Ottocento. Eseguì molti lavori a Catania, Siracusa, Caltanissetta...

Statua della Vergine del Collegio dei Gesuiti di Caltanissetta
Acquasantiera del 1802 di Siracusa
12 croci marmoree per il Duomo di Siracusa nel 1806
Collaborò ai lavori di ritrutturazione del duomo di Catania dal 1795 al 1804

Per il Duomo di Catania eseguì i vasi e la balaustra di marmo del sagrato. Non completò il lavoro a causa di una malattia.

Di lui hanno scritto S, Policastro ed F.Nicotra. 
Puglisi imparò il mestiere di marmoraro nella bottega catanese di Giovan Battista Marino. Fin qui i miei appunti in un quadernetto del 1987
Per il recinto del duomo di Catania scolpì le statue di San Sesto e Santo Attalo
(notizie a cura di Paolo Giansiracusa storico siracusano)

Torna ai contenuti