Castello di Francofonte - castellietorrimedievali

Castelli e torri medievali
Castelli e torri
Vai ai contenuti


Ubicazione: nella parte alta dell'abitato, i resti del fortilizio occupano un'area in declivio nord-ovest, sud-est, oggi prospiciente ad est su piazza Garibaldi, a nord su via Spoto Puleo, ad ovest su piazza Vittorio Emanuele e su via Marconi, a sud su largo Bellini.
Localizzazione storica: Val di Noto
Cronologia delle principal! fasi storico-costruttive: non esistono dati documentari sulle origini del castello. Visti i caratteri costruttivi e distributivi, c'e da supporre ragionevolmente che l'inizio della costruzione avvenne attorno alla metà del Trecento con l'erezione del torrione centrale orientale. Ubicato all'interno di un recinto anche precario, il mastio con spessore murario di m 2,20 a pianterreno era privo d'ingresso. Ben presto inizierà la costruzione della torre gemella e del muro di cinta con le torri angolari.
Alla fine della fase medievale si aggiungeranno alla tela muraria le quattro torri mediane, e si darà inizio alla costruzione della sala terrana che doveva collegare il piano terreno delle due torri verso nord. Alla metà del '500 verra apposto l'orologio alla torre angolare nord-est (che controllava anche la porta di la terra dell'abitato).
A seguito del terremoto del 1693,l'intero fianco orientale del complesso, comprese le tre torri che vi ricadevano, venne definitivamente demolito per costruirvi l'ala nuova: a giudicare dai terminali, piuttosto incompiuti, l'ambizioso progetto prevedeva che la costruzione continuasse anche sui fianchi nord e sud, cosa che poi non avvenne. Le demolizioni continuarono anche nei secoli, per cui nell'area del castello troviamo inclusi gli edifici costruitivi nell'800 e anche nel '900.
Torna ai contenuti