CASFirenze59corso

Vai ai contenuti

Menu principale:

In PRINCIPIO 
fui un anonimo Carabiniere Allievo Sottufficiale, oggi la certificazione ufficiale e tutto il mondo adesso sa che, quello s......galleggiante, sono io in carne e ossa.


nessun errore. quello sono io Randazzo Antonio allora ventiseienne e oggi 78 anni.
Chi la dura la vince
 
 
 
Dall'archivio di Franco Mariani il documento ufficiale sull'alluvione di Firenze del 1966 che attesta senza ombra di dubbio che il servizio di vigilanza nei giorni dell'alluvione del 4 Novembre 1966 fu espletato dagli Allievi della Scuola Sottufficiali Carabinieri.

 In questo documento della Questura si specifica che agli Allievi della Scuola Carabinieri di S. Maria Novella - e sottolineo a loro, e a nessun altra Forza di Polizia - fu affidato dal giorno 5 novembre e fino a Natale il pattugliamento notturno fisso delle zone alluvionate della città, suddivisi in 50 pattuglie appiedate, formate da minimo due Carabinieri ciascuna, per oltre 100 uomini.I turni erano di 4 ore e cominciavano la sera fino al mattino, per un totale di 3 turni ogni notte. Praticamente ogni sera i Carabinieri della Scuola Sottufficiali impegnati ad assicurare la sicurezza dei fiorentini, come delle opere d'arte e di tutti gli altri beni dello Stato come dei privati, erano oltre 300 ("giovani e forti", come tiene a precisare Francesco Memoli...e io aggiungo anche "angelici"!!!!!!!!)
In seguito a quei fatti ad ogni allievo venne conferita la medaglia commemorativa con nastrino e venne trascritta la motivazione sul foglio matricolare:


CAS-logo ufficiale cinquantenario
cerco e trovo allievi 59° corso Firenze 1966/67
admin e utenti autorizzati




aspettanto il cinquantenario video
Francesco Memoli Liberatore

lettera di commiato per fine corso del Comandante colonnello Mario Serchi


4 Novembre 1966 foto Mario Campagna
Firenze 4 Novembre 1966 foto Serafino Benvenuti
Vai a carabinieri alluvionati Firenze 59 corso gruppo Facebook
 
Torna ai contenuti | Torna al menu