Gilè Concetto - Galleria Roma Siracusa

Galleria Roma Siracusa
Galleria Roma Siracusa
Vai ai contenuti

Gilè Concetto

amici galleria
GILè CONCETTO

Gilè Concetto nato a Siracusa il 13.03.1940 terzo di otto figli, sei maschi e due femmine, in un momento di particolare disagio dovuto al secondo conflitto mondiale. A causa delle condizioni economiche e sociali del momento non ha frequentato un corso regolare di studi, conseguendo da adulto il diploma di maturità magistrale. A dodici anni ottiene la prima occupazione lavorativa presso la farmacia Leonardi di via Piave,96 con un incarico di natura ausiliaria. Alcuni anni dopo, veste il grembiule bianco e va dietro al banco a servire il pubblico. Aveva imparato a leggere la scrittura dei medici meglio di altri e a confezionare le cosiddette "cartine"con il medicinale. Negli anni cinquanta le farmacie eseguivano ogni forma di cura medicamentosa sia in polvere , pomate, unguenti, sciroppi, ed altro con il bilancino e confezionati a mano. Questo lavoro l'ha esercitato per ben cinque anni. Altra esperienza lavorativa: alla Sanitaria, Ingrosso Specialità Medicinali del Dr. Gibiino, in via Rodi. Nel frattempo acquisisce un diploma di motorista navale organizzato dall ACI nelle ore serali. Questo diploma automaticamente lo indirizzava al servizio di leva nella marina. Servizio che non ha espletato perché sarebbe dovuto partire contestualmente al fratello. Ne bastò uno a servire lo Stato per quell'anno; lui rimase a casa e risultò essere: " Recluta non addestrata".Ancora un'altra esperienza lavorativa questa volta nella zona industriale esattamente alla Rasiom con la Naval Meccanica che eseguiva lavori di indotto molto pericolosi e poco protetti. In questo luogo ha visto morire più d'una persona. Anch'egli, ha visto la morte con gli occhi, pur indossando la maschera antigas tarata al 10%, stando dentro un serbatoio che doveva essere ripulito dal fango melmoso che nascondeva esalazioni di gas molto più elevati del 10%. Furono soccorsi prima che l'irreparabile accadesse. La svolta della sua vita si concretizza il 26 aprile del 1960 quando, accompagnato da un parente mi presento all'Istituto Nazionale del Dramma Antico per sostenere un colloquio di assunzione per il periodo del ciclo di spettacoli classici che vedeva in cartellone la Trilogia di Eschilo con Vittorio Gassman. La persona che lo esaminò si chiamava Vincenzo Moscuzza, consulente responsabile amministrativo dell'INDA che dopo la "chiaccherata" gli indicava un tavolino ed una sedia dove sedersi per iniziare la sua nuova vita da dipendente in quella che era la struttura culturale più importante della città.

In quel periodo l'Istituto era diretto dal Prof. Antonino Sammartano, Commissario, Dr: Francesco Testaferrata, vice, Prof. Aldo Carattore., Capo redattore della Rivista Dioniso, Dr. Franco Leone, socio e collaboratore attività istituzionali, Rag. Concetto Di Falco, socio e revisore dei conti, Prof. Lino Romano, collaboratore attività istituzionali e ufficio stampa. Vivendo accanto a queste persone che lo stimavano e gli volevano bene non poteva che prendere buoni esempi e crescere con i loro suggerimenti. Nel 1971 il prof. A. Sammartano viene sostituito nella carica di Commissario dall'avv. Diego Gullo, socialdemocratico, che lo trasferisce nella sede romana di via Michelangelo Caetani, palazzo Antici Mattei fino al 1973 anno in cui cessa la sua gestione e subentra il prof. Giusto Monaco, siracusano di Ortigia, che lo richiama nella sede di C.so G. Matteotti. Nel 1974 ha sposato Provvidenza Oliva laureata in lettere ed insegnante presso le scuole di istruzione secondaria di primo grado. Col passare degli anni la famiglia si arricchisce di tre figli : Serena, Carlo e Denis.

Il rag. Vincenzo Moscuzza era anche il fondatore e direttore del settimanale " SIRACUSA NUOVA " un giornale che in quegli anni rappresentava il meglio dell'informazione locale, grazie soprattutto alle firme dei collaboratori: Lino Romano, Claudio Vallone, Antonio Capodieci, Enzo Siena, Carlo Marotta, Flavia Vaudano, Ugo Colajanni, Savatore Maiorca, Armando Galea,Nuccio Spada, Giuseppe Di Silvestro, Franco Antonuccio, Enrico Agnello, Enzo Moscuzza, Attilio Sacco, Gaetano Gallitto e tanti altri.

Grazie a questo settimanale ma soprattutto al suo direttore rag. Moscuzza che era corrispondente di alcuni quotidiani regionali e del Tempo di Roma, a quel tempo diretto da Gianni Letta, ebbi la possibiltà di iniziare a scrivere sulla mia Ortigia, di cronaca nera, di sport e di attualità su più testate di giornali e riviste come: Siracusa Nuova, SR,Corriere di Sicilia CT, Telestar PA, La Domenica, SR, La Gazzetta di SR , Il Diario di SR, Il Tempo di Roma, La Voce di SR ,A Week in Sicily, SR, L'Elzeviro, SR, La Settimana, SR, Liberta' SR. Singoli articoli appaiono sulla rivista della Provincia Regionale di SR del 1984 e sui programmi di sala degli spettacoli classici e sul Festival Internazionale del teatro classico dei giovani di Palazzolo Acreide, di cui è stato l'ideatore e direttore organizzativo per le prime quattro edizioni, del 1991,1993,1995,1997 con il prof. G. Monaco impareggiabile sostenitore dell' iniziativa che vedeva protagonisti i giovani di tutta Eupopa confrontarsi nella rappresentazione di testi del repertorio teatrale dei maggiori autori greci e romani. E' stato arbitro di calcio tesserato dell'AIA (Assoc.ne Italiana Arbitri ) dal 1960 al 1971. Con l'istituzione del decentramento amministrativo nel 1980 è stato eletto presidente del CdQ del centro storico di Ortigia nella lista del PSI. Nel 1983 si è dimesso dalla carica per una mozione di sfiducia dei DC che lo accusavano di fare politica populistica a discapito della loro presenza . La verità era il tour-over della "poltrona politica" ma soprattutto la visibilità che dava l'incarico.
Dall'ottobre del 1993, per statuto, ha ricoperto, per una legislatura, la carica di consigliere d'amministrazione dell'INDA (Istituto Nazionale del Dramma Antico). E' stato componente della Commissione Prefettizia per i Pubblici Spettacoli di Siracusa in rappresentanza dell'AGIS dal 1999 al 2001.
Per oltre 40 anni è stato accertatore prima e, responsabile provinciale dopo, della Nazional Control Cine, organismo di controllo nei locali cinematografici della provincia di Siracusa con specificità di rilevamento dati statistici: affluenza di pubblico,vendita biglietti, incassi e ritiro copia borderò SIAE. Tale servizio veniva richiesto dalla case di distribuzione films sia italiane che straniere. Ha demandato questo incarico ad un suo collaboratore, proprio alcuni mesi fa.
( Aprile 2008). Gli anni avanzano ed è giusto passare la mano ai giovani.                            
Ogni cosa a suo tempo.
Torna ai contenuti