Campanelli Giuseppe - Siracusani

Vai ai contenuti

Menu principale:

Campanelli Giuseppe

C-siracusani
CAMPANELLI
scultore alla Moore





Giuseppe Campanelli è nato il 25 Gennaio 1925 a Siracusa, dove è morto il 30 Marzo 1995,
all'età di 70 anni compiuti .
Nell'infanzia,dal 1931 al 1940, abita a Tripoli (Libia) ; rientrato con la famiglia a Siracusa,si trasferisce a Lucca e vi trascorre il periodo bellico .
Figlio d'arte,da adolescente,frequenta nelle ore libere la bottega di fabbro del padre,dove apprende i primi rudimenti del disegno,del modellato e del ferro battuto.Da Firenze,dove frequenta il locale Liceo Artistico,si trasferisce a Carrara e qui frequenta la Scuola del Marmo ed il locale Liceo Artistico,dove consegue il diploma nel 1947 . Nel 1948 ottiene l'insegnamento del disegno presso le Scuole Statalied intercala questa attività con quella di scultore .


Mostre degne di nota : Mostra dei due mari (Palermo,'66),2° Biennale di pittura e scultura ('76),
Club d'arte Gruppo 6 (Pachino,'78), Cortile Palazzo Comunale (Avola,'79),Palazzo Comunale(Avola,'79), Inda (SR,'81),Club d'arte Arte 94 (Sr,'82,'83),Piazza R. Margherita (Marzamemi,'83, Cral-Cassa Risparmio (SR,'85), Esas (SR,'85) . Degna di menzione la Mostra-Omaggio,post-mortem, dal titolo " I nudi " presso la Galleria Roma (SR,'98).
E' stato pure molto amico dell'artista -gallerista Corrado Brancato e dell'artista Vittorio Giaracca,
con cui ha condiviso, per un certo periodo di tempo, anche l'atelier d'arte .
Secondo A. Trombadori,"evidenti sono il rispetto per Henry Moore e l'ammirazione per Pericle Fazzini " mentre per Di Pietro " è uomo di estrema modestia, schivo ed umile; tuttavia è pronto e vigile, quasi repentino, indagatore di particolari e sfumature " e per Giaracca " le sue figurazioni possono considerarsi senza tempo ancorquando esse recano il segno inciso nelle figure arcaicizzanti,richiami ancestrali....." .
Due sue lapidi commemorative,dedicate al sacrificio di Bachelet e di Mattarella, in pietra dura giallo oro antico,sono visibili presso l'Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (SR).


la statua di Santa Tecla presso la chiesa omonima


 
Torna ai contenuti | Torna al menu