Cori Val d'Anapo - Siracusani

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cori Val d'Anapo

C-siracusani



TESTI DI CARLO ARRIBAS

La suggestiva denominazione di <Val Anapo>, per la storia, fu un'idea del dott. Matteo Campisi, allora direttore della Camera di Commercio, ma la vera paternità della nascita del complesso fu di Arturo Raciti, che oltre l'ideatore ne fu anche il promotore, l'organizzazione tecnico nonché il costumista. Furono suoi principali collaboratori l'avv. Campisi, il fotografo Maltese e il maestro concertatore, nonché direttore del coro, Giuseppe Genovesi, i maestri Annino (Bedda tra li beddi e Carrittera), Mulè (Sicilia terra di paradisu), Terranova (Mititura e gilusia), Patanè (autore delle musiche di Sicilia e Cummari unni iti a mmatinata) e il prof. Salvatore Grillo (autore dei versi di Sicilia e Cummari unni iti a mmatinata). Tra i nomi storici che contribuirono all'affermazione dei <Cori> ricordiamo Mario Pistorio, Elvira Randazzo, Franca Puzzo Avitabile, Franca Bonocore, Maria Di Maio, Maria Gaeta, Nino Trommino, Maurizio lentinello, Francesco Corso.
I <Cori Val d'Anapo>, nati in funzione prettamente turistica, si esibirono per la prima volta su un palco allestito al Foro Italico. Era il primo aprile 1932 e la loro esibizione convinse i dirigenti della locale O.N.D. (Opera Nazionale Dopolavoro), della validità di questa "massa corale" che, cantando nel puro dialetto siracusano dell'epoca, al ritmo di musiche suggestive e paesane, si apprestava a far conoscere al mondo le più popolaresche storie della nostra terra, segnate da amori e vicende appassionanti.
Il 15 maggio di quello stesso anno, la carovana cinematografica della Fox Film, giunta di proposito a Siracusa, volle eseguire delle riprese sonore sceneggiate delle loro canzoni. Il 29 maggio, nel Teatro greco di Palazzolo, alla presenza delle massime autorità civili e militari della provincia, i <Cori> colsero la loro prima affermazione che ebbe anche un'eco nella sede romana dell''Istituto Luce che si affrettò ad inviare a Siracusa i propri operatori, per delle riprese del gruppo a Fonte Ciane ed in altri luoghi caratteristici. Il 16 luglio, sulle pendici della Balza di Acradina, il suggestivo spettacolo dei <Cori> s'impose all'attenzione delle personalità di passaggio e del numeroso pubblico siracusano presente. Ma altri eventi condensati nei primi due anni di attività, sancirono il loro crescente successo, come gli spettacoli nella cavea della Latomia dei Cappuccini, alla presenza dei massimi dirigenti del Touring Club Italiano (aprile 1933), e in onore dei principi di Piemonte e del loro seguito (maggio 1933).




Per amore della verità c'è da dire che gli storici CORI DI VAL D'ANAPO operarono sotto la guida dell'ultimo direttore dell'ENAL, dott. Messineo, quando nel gruppo c'erano i due più grandi solisti del canto siciliano:Turiddu Di Paola e Lucia Siringo ed insieme operava anche Angelo Puzzo che esordì nel 1971 guidato,  incoraggiato e seguito da Turiddu Di Paola. Qui alcune delle ultime foto fatte in giro per il mondo:   Copenaghen per la festa della luce ( 13 Dicembre S.LUCIA). Al ritorno, dopo alcuni mesi,già colpito da Leucemia, muore Turiddu Di Paola,  Dopo che il gruppo originale si sciolse sono nati altri gruppi che utilizzano l’antico nome .  
i Video sono di Orazio Pistorio. Riprese amatoriali in otto millimetri. In questo filmato, Milano,Agrigento per la sagra del mandorlo in fiore. Taormina e Reggio Calabria. Filmati frammentati, durante gli spostamenti che facevamo come componente dei " Canterini " Alias Cori di Val D' Anapo di Siracusa diretti dal Maestro Corrado Maranci, con i solisti Salvatore Di Paola, Maria Finocchiaro, e dopo quest'ultima fu sostituita da Lucia Siringo



le foto sono di Angelo Impelluso, collezione Angelo Maltese,Giovanni Raciti, Angelo Puzzo ed illustrano le varie evoluzioni e denominazione del gruppo Cori Val d'Anapo, Canterini di Ortigia

 
Torna ai contenuti | Torna al menu